Cambiare pelle

Un sito nuovo che cambierà ancora

febbraio 27, 2016/0/0

Incipit

E’ stata lunga. Forse troppo. Ma era il tempo necessario a mettere a fuoco i nostri prossimi 10 (20?) anni di attività. Ci sono voluti più di 12 mesi per mettere a punto il nuovo sito di Realthink.

Non è stato solo un restyling grafico, nè una mera aggiunta di contenuti che magari prima non c’erano. Abbiamo dovuto trovare la modalità di costruire un sistema di comunicazione che potesse adeguatamente comunicare chi siamo e cosa facciamo: non è semplice perchè negli ultimi due anni abbiamo maturato un profondo cambiamento dell’offerta, della modalità di affrontare i progetti, della consapevolezza di dove riesiede il vero valore che possiamo trasferire ai Clienti.

Non aveva senso comunicare null’altro che non fosse esattamente quello che abbiamo oggi messo a fuoco.

Tutte le strade portano a Treviso.

Perdonate il banale gioco di parole ma era importante evidenziare che il fatto di aver cambiato pelle non vuol dire che abbiamo gettato via il passato.

Si è in realtà trattato di una vera e propria evoluzione per cui tutte le esperienze vissute sono convogliate nella consapevolezza che il nostro reale valore è quella di ideare e condurre progetti combinando tecnologia e comunicazione con creatività e buon senso.

Grazie a questo possiamo supportare le Aziende in progetti di miglioramento “tagliati” su misura per le loro esigenze. Ci siamo anche resi conto che lavoriamo meglio su orizzonti temporali più lunghi e allora abbiamo rivisto la nostra offerta eliminando le attività one shot e proponendo percorsi sul medio e lungo termine.

E dopo?

Abbiamo scelto di porre al centro del nostro lavoro il miglioramento, consapevoli del fatto che oggi più che mai non vi è possibilità di sedersi. Chi non si forma è perduto.

A questo punto non pensiamo che il nostro sito rimanga identico a sè stesso ma si adatterà gradualmente: racconteremo tanti altri progetti (quelli che trovate ora sono solo una piccola parte), aggiungeremo molti altri articoli, ci esprimeremo in spazi collegati (Cartesiani, Bettethings, etc…) e troveremo altri modi per raccontare il nostro percorso di miglioramento.

Sì perchè anche noi vogliamo continuare a migliorare.

Navigation